Dalla correzione dei difetti di stampa ad alta velocità al controllo di registro stampa PrintREGIS

Scopri le molteplici le funzionalità relative alla correzione dei difetti di stampa che si possono abilitare, e l’estensione per il controllo di registro stampa PrintREGIS

PrintVision è il sistema di visione concepito per la correzione dei difetti di stampa ad alta velocità, estensibile per il controllo di registro stampa.
Caratteristica peculiare del sistema di visione stroboscopico PrintVision è quello di essere altamente performante e facilmente configurabile

PrintVISION Descrizione Approfondimenti
 

Tra le particolarità del sistema per il controllo stampa PrintVISION, meritano di essere menzionate le diverse possibilità di abilitare alcune funzioni di correzione sui difetti di stampa, altamente performanti, quali:

  • Abilitazione correzione difetti di stampa di vignettatura (Vignetting).

La vignettatura è rappresentata da una naturale riduzione della luminosità ai bordi dell’immagine, tipicamente dovuta all’ottica (soprattutto alle aperture maggiori) e/o a disuniformità di illuminazione.

 


 

Abilitazione correzione difetti di stampa di aberrazioni cromatiche (Cromathic).

Le aberrazioni cromatiche consistono nello spostamento generalmente radiale dei tre colori principali (R,G,B) dovuto alla diversa lunghezza d’onda e sono generate da difetti delle ottiche, soprattutto in caso di utilizzo di aggiuntivi ottici necessari per inquadrare zone piccole dell’immagine.


 Abilitazione correzione difetti di stampa di distorsioni geometriche (Distortion).

La distorsione geometrica è tipicamente prodotta dalle ottiche, soprattutto di tipo zoom, e può essere di due tipi: Distorsione a “botte”, l'immagine è gonfiata al centro, come la superficie di una botte di legno, tipicamente prodotta alle focali più piccole (campo inquadrato più ampio); Distorsione a “cuscino”, l’immagine è schiacciata al centro, come quando ci si siede su un cuscino, tipicamente prodotta alle focali più lunghe (campo inquadrato più stretto). Abilitazione della correzione dei difetti di aberrazioni cromatiche (Cromathic).

 


Il Controllo registro stampa: PrintREGIS l'estensione di PrintVISION

Per il controllo e la messa in fase del registro stampa PrintVISION è disponibile anche con l'estensione PrintREGIS, in grado di effettuare il controllo di registro in tempo reale su macchina di stampa, con retroazione automatica mediante segnali analogici o digitali

PrintREGIS: descrizione sul controllo registro stampa

Per effettuare il controllo di registro stampa saranno utilizzati dei pattern di registro come quelli di seguito.

La retroazione con la macchina di stampa avviene premendo il pulsante “START”, il sistema rileva le differenze di posizione ed esegue la registrazione dei piani colore. Questo comando può essere effettuato una sola volta, oppure ripetuto più volte per successivi affinamenti, ovviamente aspettando ogni volta alcuni secondi per lasciare alla macchina il tempo necessario di assestamento dopo la correzione; in genere due o tre tentativi sono sufficienti per ottenere una buona registrazione.

Il pattern è sempre composto delle seguenti componenti:

  • pallino di grandi dimensioni (diametro 10 millimetri), utilizzato come riferimento principale del pattern di riferimento; Questo pallino deve essere disegnato nel piano colore principale assunto come riferimento;
  • pallino secondario di riferimento (diametro 5 millimetri), che deve essere disegnato nello stesso piano colore principale del pallino grande, serve a definire con precisione il rapporto di scala dell’immagine (ricordiamo che deve essere regolato il rapporto di ingrandimento con il comando di ZOOM, la precisione del controllo di registro non è però influenzata da modeste variazioni dell’ingrandimento, purchè l’immagine del pattern sia sempre ben compresa nell’immagine);
  • pallini piccoli per ciascun piano colore (diametro 2 millimetri), incluso il piano colore principale; La posizione relativa dei vari pallini, rispetto a quella nominale di riferimento, definisce gli spostamenti da effettuare per la registrazione.

Dopo aver rilevato gli offset vengono inviati i segnali alla macchina per il riposizionamento dei rulli stampa. Il valore di spostamento degli spot viene calcolato in funzione delle posizioni attese in riferimento al piano cartesiano individuato dai pallini di riferimento principale e secondario; Sul monitor sono visualizzati i valori degli spostamenti calcolati, per tutti i rulli, espressi in millimetri.

Il sistema potrebbe essere utilizzato inizialmente per la messa in registro. Successivamente potrebbe anche essere impiegato per l’ispezione della stampa.