Blog
Uno staff di lavoro sempre orientato al cliente, per offrire le migliori soluzioni per i diversi sistemi di visione artificiale.

VISION DEVICE si avvale del prezioso contributo di un team di collaboratori, tutti altamente specializzati sul know-how applicativo e dello sviluppo software, nelle diverse aree e discipline. Questo permette all’azienda di seguire i diversi clienti attentamente, in modo da riuscire a fornire la massima qualità nel proprio lavoro per le diverse soluzioni sui sistemi di visione artificiale.

Telecamere lineari: ispezione di componenti cilindriche ad alta qualità

Le telecamere lineari sono telecamere speciali che, a differenza di quelle standard matriciali, che siamo abituati a conoscere e che inquadrano un’area, acquisiscono una riga di pixel alla volta, esattamente come uno scanner.

A differenza di quest’ultimo però la scansione avviene sempre nello stesso punto e, per questo, è particolarmente adatta ad acquisire oggetti in movimento continuo (traslatorio o rotatorio), assicurando in ogni punto lo stesso angolo relativo tra telecamera ed illuminatore.

Nelle immagini seguenti è possibile notare la differenza fisica nella geometria dei sensori delle telecamere matriciali rispetto alle telecamere lineari.

Le telecamere matriciali hanno un sensore bi-dimensionale,

sensore matriciale

mentre le telecamere lineari hanno un sensore mono-dimensionale che richiede il movimento relativo con l’oggetto per comporre l’intera immagine:

sensore lineare

Nell’acquisizione di immagini su superfici cilindriche o comunque curve, mediante telecamere matriciali, si inquadra una porzione di questa superficie, integralmente illuminata.

Nello schema si notano le differenti direzioni delle linee immagine, pur nell’acquisizione di una parte piccola della superficie.

Una acquisizione di questo tipo porta ad una differenza di ripresa all’interno dell’immagine, dovuta alla diversa distanza tra una zona e l’altra della stessa immagine, una deformazione dell’immagine dovuta all’effetto prospettico, una differenza di angoli di incidenza e di riflessione dei raggi luminosi rispetto alla normale della superficie.

acquisizione superficie cilindrica

Proprio quest’ultimo effetto, la differenza di angoli di incidenza e riflessione, è particolarmente evidente e provoca grandi differenze nella ripresa delle immagini.

Acquisizione con telecamera matriciale

Con l’acquisizione mediante telecamera lineare, la ripresa è effettuata per una sola linea immagine alla volta, componendo quindi l’immagine sincronizzando acquisizione e movimento rotatorio e riprendendo tutte le linee immagine esattamente alle stesse condizioni ed eliminando tutte le problematiche di diversa distanza, prospettiva ed angolo di ripresa.

Acquisizione con telecamera lineare

Ecco il motivo per cui è ideale per la rilevazione di anomalie produttive e la differenza nei risultati è evidente nelle immagini che seguono partendo dalla scansione di una tazza:

Ecco l'immagine dell'acquisizione mediante telecamera matriciale,

Acquisizione con telecamera matriciale di una tazza

mentre in quest'altra immagine abbiamo l'acquisizione mediante telecamera lineare:

Acquisizione con telecamera lineare di una tazza

Ispezione di confezioni cilindriche per cosmetici

In questo tipo di ispezione è importante la qualità delle immagini, sia come uniformità di illuminazione che come mancanza di distorsioni geometriche, in quanto il settore merceologico richiede da questo tipo di packaging una alta qualità percepita.

Dall’immagine di alcuni esempi di packaging cosmetico si evidenzia che, pur utilizzando sofisticate illuminazioni da studio che eliminano al massimo ombre e riflessioni, è inevitabile rilevare differenze di illuminazione (anche se non di ordini di grandezza sono comunque influenti sul controllo) e riflessi sulle parti più lucide.