Blog
Uno staff di lavoro sempre orientato al cliente, per offrire le migliori soluzioni per i diversi sistemi di visione artificiale.

VISION DEVICE si avvale del prezioso contributo di un team di collaboratori, tutti altamente specializzati sul know-how applicativo e dello sviluppo software, nelle diverse aree e discipline. Questo permette all’azienda di seguire i diversi clienti attentamente, in modo da riuscire a fornire la massima qualità nel proprio lavoro per le diverse soluzioni sui sistemi di visione artificiale.

I sistemi di marcatura laser nella visione artificiale

Marcatura laser

La visione artificiale è un insieme di processi che permette la riproduzione tridimensionale di un contesto o di un oggetto, partendo da un'immagine bidimensionale. Tecnicamente, essa ha lo scopo di riprodurre quanto viene visto dall'occhio umano.

Tuttavia, le elaborazioni che vengono fatte dai computer che operano nell'ambito della visione artificiale non sono effettuate solo riproducendo quanto visto nelle due dimensioni, ma anche interpretando i contenuti per meglio rappresentare l'immagine in 3D.

Come si può facilmente comprendere, per creare un sistema di visione artificiale è necessario realizzare una macchina caratterizzata da componenti meccanici, elettronici e ottici, che permettono di svolgere le differenti fasi di acquisizione delle immagini ed elaborazione.

Va sottolineato che oltre a vedere quanto può essere visto dall'occhio umano, i sistemi di visione artificiale sono anche in grado di operare oltre lo spettro della luce visibile, grazie a sensori che 'vedono' in infrarosso, raggi X, ultravioletto e in tutto lo spettro della luce.

In questo modo, i sistemi di visione artificiale diventano spendibili in molti contesti, in particolare nelle industrie in cui essi vengono utilizzati per automatizzare i diversi controlli di prodotti

Cos'è un sistema di marcatura laser e a cosa serve

La distinzione di prodotti industriali avviene tramite un sistema di marcatura, che fa uso di differenti tecnologie, quali quelle a getto d'inchiostro, a micro-percussione e a laser. Quest'ultimo tipo di marcatura rappresenta la soluzione più moderna, molto conveniente perché permette una serie di vantaggi, tra cui la tracciabilità del prodotto. La marcatura laser permette una maggiore automatizzazione delle operazioni di controllo dei prodotti, migliorandone la velocità di esecuzione e la sicurezza.

Come funziona un sistema di marcatura laser

Il funzionamento di un sistema di marcatura laser si può riassumere in una serie di passaggi apparentemente semplici ma che, come si può immaginare, sono supportati da una tecnologia molto avanzata. Per prima cosa, quindi, avviene la marcatura, ossia l'incisione dove, ad incidere il prodotto, è un fascio di luce, generato da una sorgente laser.

La precisione e la forza del laser vengono amplificate grazie a una serie di specchi sul quale il laser rimbalza fino a raggiungere l'oggetto da incidere. Il passaggio successivo è quello della ricottura che porta ad un cambiamento delle tonalità di colore dell'oggetto da incidere: questo permette di incrementare il contrasto dell'oggetto stesso.

Un terzo passaggio che completa la fase di incisione è la schiumatura, che crea un nuovo rivestimento nell'oggetto appena inciso.

Anche se le metodologie di incisione sono molto simili tra di loro, i laser che vengono utilizzati possono invece essere differenti a seconda del tipo di oggetto da marcare: una marcatura su vetro, ad esempio, può fare uso di laser ad anidride carbonica; i laser allo stato solido, realizzati con cristalli di ittrio e alluminio e noti come laser YAG, sono invece più idonei per le marcature su metalli. Infine, i laser a fibra rappresentano la scelta più idonea per marcare in maniera rapida e precisa sia metalli che elementi plastici.

Le marcature possono avere profondità differenti sia a seconda del tipo di laser utilizzato, sia delle necessità. Solitamente, esse hanno profondità che arriva fino a 0.5 millimetri, garantendo una modalità di lettura semplice e difficilmente cancellabile. 

I vantaggi della marcatura laser

La marcatura laser in breve tempo ha saputo sostituire una serie di differenti modalità di marcature, quali la serigrafia o la stampa a caldo, la punzonatura o la micro-percussione. Il motivo per cui il laser ha avuto un rapido successo è sicuramente dato da una serie di vantaggi che esso offre tra cui la versatilità, l'elevata definizione, o la grande varietà di materiali su cui può essere utilizzato.

Andando maggiormente nel dettaglio, si può dire che il laser può essere utilizzato su un gran numero di materiali, sia metallici che plastici e caratterizzati da forme e durezze differenti. Inoltre, il laser garantisce un'elevata definizione degli elementi marcati, grazie ad un raggio dal diametro delle dimensioni dei centesimi di millimetro.

Questa caratteristica permette di creare marcature definite e precise e inoltre, grazie alla ricottura e alla schiumatura del materiale, viene garantita l'impossibilità dell'asportazione dello strato marcato. La dimensione millimetrica del raggio permette di realizzare un gran numero di incisioni, da caratteri alfa-numerici a loghi, da codici a barre e veri e propri disegni. 

Inoltre, va sottolineato che i sistemi di marcatura a laser presentano un ulteriore vantaggio, ossia quello di non necessitare del contatto tra un eventuale marcatore e la superficie da marcare: questo significa avere la garanzia di superfici integre, mai intaccate da alcuno strumento di marcatura. 

Visione artificiale e marcatura laser

In questo articolo sono stati presentati due tecnologie che, per quanto apparentemente distanti, vengono invece utilizzate insieme in diversi settori, da quello alimentare al farmaceutico, fino a quello relativo al confezionamento prodotti.

La visione artificiale, infatti, permette di acquisire determinate immagini e, tramite specifici software, di analizzare tali immagini per procedere al riconoscimento delle stesse. Questo significa che è possibile permettere un riconoscimento in automatico di elementi marcati a laser e visionati da sistemi che fanno uso di strumenti di visione artificiale.

A seconda dei casi e delle necessità, inoltre, si potranno effettuare controlli e catalogazioni, puntando sul riconoscimento della marcatura a distanza, tramite i sistemi di visione artificiale

Utilizzare in questo modo strumenti e tecnologie così avanzate permette di velocizzare una serie di processi, in particolare quelli legati al controllo e al riconoscimento dei prodotti.