Blog
Uno staff di lavoro sempre orientato al cliente, per offrire le migliori soluzioni per i diversi sistemi di visione artificiale.

VISION DEVICE si avvale del prezioso contributo di un team di collaboratori, tutti altamente specializzati sul know-how applicativo e dello sviluppo software, nelle diverse aree e discipline. Questo permette all’azienda di seguire i diversi clienti attentamente, in modo da riuscire a fornire la massima qualità nel proprio lavoro per le diverse soluzioni sui sistemi di visione artificiale.

Motion control nel packaging in sinergia con la visione artificiale

Motion control

Quello delle linee automatiche e delle macchine per l’imballaggio è un settore che nell’ultimo periodo ha avuto un’espansione molto interessante grazie al fatto che sono aumentate notevolmente le performance dei cosiddetti controllori  e le opportunità di comunicazione.

Come è facile intuire, questo sviluppo importante è dovuto all’avanzare delle innovazioni tecnologiche che hanno consentito alle piattaforme di comunicazione di integrarsi alla perfezione. Il miglioramento è costante e il bisogno di sicurezza è sempre maggiore.

Per tale ragione, il motion control soprattutto relativo al packaging deve dimostrare di essere al passo con i tempi. Ma vediamo di scendere più nel dettaglio e di capire meglio di cosa si parla quando si fa riferimento al motion control nel packaging e, più in generale, alla cosiddetta visione artificiale.

Che cosa significa motion control

Quando si parla di motion control si fa riferimento a tutte quelle tecnologie e i vari dispositivi grazie ai quali si ha la possibilità di governare le macchine. Senza alcun dubbio, le caratteristiche principali del motion control sono il controllo dei movimenti e le prestazioni notevoli che esso garantisce.

Quando si ha a che fare con le macchine industriali è estremamente necessaria una realizzazione a dir poco perfetta sia per quanto riguarda la movimentazione che il controllo. Solo in questo modo, si avrà la possibilità di ottenere il massimo delle prestazioni. Entrando più nello specifico, con il concetto di motion control si parla del legame che esiste tra la meccanica, l’elettronica e l’informatica, tutti elementi necessari anche nella robotica industriale.

Ogni genere di movimento, pertanto, viene controllato elettronicamente. Nel caso del packaging parliamo, ad esempio, di slitte, organi cosiddetti di taglio al volo e attuatori. Dal punto di vista tecnico, si ottiene una vera e propria separazione tra informazioni trasmesse ed energia che, però, operano in maniera sinergica. Se le prime hanno una funzione di controllo, la seconda è fondamentale per fare in modo che le macchine si muovano.

Cosa è il packaging

Grazie al packaging si ha la possibilità di rendere ogni prodotto unico e particolarmente interessante dal punto di vista estetico. Per comprendere meglio il concetto di packaging bisogna tenere presente che alla base di esso c’è la necessità che ogni prodotto sia ben riconoscibile e, soprattutto, che sappia suscitare nei potenziali clienti il desiderio di procedere con l’acquisto.

In buona sostanza, il packaging non è solo l’involucro che viene utilizzato per imballare i prodotti quanto, piuttosto, una vera e propria veste che caratterizza il prodotto. In merito al packaging, è necessario tenere conto del fatto che non tutti i prodotti hanno la medesima necessità di un involucro particolarmente accattivante.

I profumi e, più in generale, i cosmetici, ad esempio, funzionano decisamente meglio se il loro involucro è comunicativo e riesce a catturare l’attenzione dei potenziali clienti. Al contrario, l’imballaggio di una lavatrice piuttosto che di un qualsiasi elettrodomestico risulta essere quasi del tutto ininfluente per l’acquisto.

Come il motion control migliora il packaging

Come detto in precedenza, il motion control è fondamentale per garantire l’alta efficienza dei macchinari in un’ottica di automazione e di controllo costante dei risultati. Uno dei settori in cui il motion control ha più rilevanza è quello del packaging. Grazie al motion control, infatti, la macchine per il packaging risultano essere molto più efficienti, performanti, rapide e precise. L’approccio cosiddetto sistemistico nel packaging, pertanto, ha consentito di rendere problemi complessi rendendo i processi totalmente automatizzati e consentendo di ridurre in maniera notevole i consumi.

Esempi e settori di interesse

Il motion control viene applicato in moltissimi ambiti, dipendentemente sia dalle scelte progettuali che dalle decisioni aziendali. In ogni caso, è utile tenere conto del fatto che ad essere direttamente coinvolti in questa vera e propria rivoli zone sono tutti i settori produttivi in cui sono presenti dei cicli di lavorazione.

A questo punto, però, è bene tenere conto del fatto che quando si parla di motion control si può fare riferimento sia ad un semplice meccanismo on/off che a sistemi molto più complessi e consequenziali come, ad esempio, lo spostamento di oggetti da un punto ad un altro.

Il controllo, dunque, è alla base del motion control ed agevola notevolmente tutte quelle operazioni che possono funzionare al meglio sfruttando tutte le automazioni. Un esempio classico è quello della catena di montaggio che grazie al motion control può essere governata da remoto senza alcun genere di problema e con il massimo risultato.

Apporto della visione artificiale

visione robotica

La visione artificiale nel motion control è particolarmente importante. Essa non è altro che un sistema che attraverso telecamere, algoritmi e sensori consente di elaborare dati e di fornire informazioni. In termini molto più pratici, attraverso un sistema elettronico si ha la possibilità di mettere in pratica tutto ciò che viene visto artificialmente.

Le applicazioni sono moltissime e tra queste vi è anche quella nel settore del motion control. Un sistema cosiddetto di visione artificiale ha la possibilità di riconoscere, effettuare misurazioni, selezionare, guidare e leggere specifici codici. Grazie a ciò, rappresenta un apporto notevole nel controllo dei sistemi di automazione applicati al packaging, garantendone il controllo perfetto.

Formazione e ottimizzazione del personale

Se da una parte il motion control ha reso il personale ottimizzabile, dall’altra ha fatto in modo che esso fosse sempre più preparato. Per utilizzare le macchine, infatti, sarà necessario possedere conoscenze tecniche di base grazie alle quali comprenderne il funzionamento oltre che il meccanismo che ne sta alla base.

Da ciò deriva la necessità di formare personale in grado di gestire le macchine in questione. Il ruolo del personale, quindi, non sarà più quello di essere parte integrante della catena di montaggio, quanto, piuttosto, quello di tenere sotto controllo i sistemi di automazione per garantirne la loro alta efficienza.

Le scelte future e la crescita dell'automazione

Per quanto riguarda il settore dell’automazione e, più in generale, del motion control e della visione artificiale negli ultimi anni sono stati fatti numerosi passi avanti tanto che in alcuni ambiti pare si sia raggiunto già il miglior risultato possibile.

In ogni caso, le ricerche in questo ambito sono ancora moltissime e, dunque, c’è da scommettere che nel prossimo periodo non mancheranno affatto nuove ed interessanti scoperte che potranno portare benefici in molti ambiti tra cui anche quello del packaging.

sensore matriciale

Conclusioni

Una cosa è certa: il motion control ha letteralmente rivoluzionato il modo della produzione ed ha influito positivamente anche nel packaging. Proprio grazie al motion control il packaging è diventato sempre più rapido e, soprattutto, controllato. Imperfezioni, differenze tra i vari prodotti e anomalie, pertanto, sono solo delle rare eccezioni.

Non resta altro da fare, dunque, che cedere il passo alle nuove tecnologie, beneficiando di tutti i vantaggi che portano con sé sia in termini di risparmio e alta qualità dei risultati che di ottimizzazione di energia e risorse. Il motion control rappresenta il futuro dell’innovazione grazie soprattutto alla sinergia con la visione artificiale e le applicazioni sono moltissime in ogni ambito.

Riuscire a metterle in pratica è compito di tutti coloro che hanno intenzione di rendere le catene produttive come quelle del packaging altamente efficienti attraverso sistemi di controllo semplici da utilizzare e, allo stesso tempo, molto performanti.