Blog
Uno staff di lavoro sempre orientato al cliente, per offrire le migliori soluzioni per i diversi sistemi di visione artificiale.

VISION DEVICE si avvale del prezioso contributo di un team di collaboratori, tutti altamente specializzati sul know-how applicativo e dello sviluppo software, nelle diverse aree e discipline. Questo permette all’azienda di seguire i diversi clienti attentamente, in modo da riuscire a fornire la massima qualità nel proprio lavoro per le diverse soluzioni sui sistemi di visione artificiale.

I sistemi di automazione e di visione artificiale nella logistica

Logistica

L'innovazione nella logistica deve combinare organizzazione, informazioni e tecnologie per ottimizzare il servizio al cliente, snellire i processi e migliorare l'efficienza operativa. In particolare, la logistica del prossimo decennio sarà caratterizzata da innovazione tecnologica con elevati standard di automazione.

La stampa 3D, i Bots online come assistenti di vendita, le auto a guida autonoma, la realtà aumentata, l'Internet delle cose oltre all'Industria 4.0 e la consegna dei prodotti impiegando droni, infatti, sono ormai delle realtà e non più semplice immaginazione.

Per tali ragioni, i manager stanno preparando le risorse economiche aziendali per affrontare questi cambiamenti, realizzare servizi logistici più veloci, economici e affidabili e sviluppare una rete distributiva vasta e dettagliata.

Cos'è la logistica e quali sono i vantaggi

In ambito economico e industriale, la logistica è l'insieme delle attività di disposizione delle persone, di gestione dell'approvvigionamento delle merci, dello stoccaggio dei prodotti e dello scambio delle relative informazioni, nonché di distribuzione delle risorse realizzate funzionalmente agli obiettivi aziendali.

In generale, i vantaggi della logistica tradizionale sono di consentire una corretta acquisizione, movimentazione e gestione dei materiali e di garantire tempestivi rifornimenti. Sono servizi di logistica, ad esempio, il ricevimento degli ordini, il picking e l'allestimento delle spedizioni. Secondo una visione sistemica interfunzionale è però, più giusto parlare di logistica integrata.

In tale visione, la logistica è quindi, sia un processo per pianificare, realizzare e controllare il flusso dei prodotti e delle relative informazioni, che un sistema per governare tutte le fasi del processo produttivo.

Infine, la logistica moderna può essere considerata una parte strategica del management i cui principali vantaggi sono di migliorare i processi distributivi, di consentire il trasporto efficiente dei beni, entro le scadenze previste e al minimo costo possibile, e di ottimizzare il servizio al cliente.

L'innovazione nella logistica

Le tecnologie devono permettere l'evoluzione della logistica, aumentando l'intelligenza artificiale dei processi di trasporto e di magazzino, con il migliore rapporto costi-benefici. A tal riguardo, le soluzioni tecnologiche più innovative in ambito logistico permettono di integrare il lavoro fra i produttori, i vettori, i distributori e l'apparato logistico, e di aumentare la visibilità sui processi di distribuzione.

visione artificiale

Tutto ciò è realizzabile utilizzando i sistemi di visibility, cioè sistemi di visione artificiale. Si tratta di piattaforme tecnologiche che forniscono informazioni aggiornate sull'avanzamento dei trasporti, consentendo il controllo dei veicoli e la tracciatura delle consegne.

Molto importanti sono anche le tecnologie per la digitalizzazione dei documenti cartacei e le Mobile Logistics App che, in particolare, migliorano sensibilmente la tracciabilità delle informazioni. Ad esempio, il vettore può prendere in carico la merce dal produttore, leggendo il codice a barre relativo al viaggio grazie alla app integrata con il software per pianificare i viaggi Tms (Transport Management System) dell'operatore logistico.

Allo stesso tempo il produttore invia al distributore il codice a barre che identifica la spedizione. Tale codice è lo stesso che poi leggerà il vettore al momento dell'accettazione della consegna, generando la Pod-Proof of Delivery, cioè la prova della consegna, istantaneamente disponibile al distributore e all'operatore logistico.

Di recente, sono stati creati due nuovi moduli aggiuntivi, quali Workflow scheduling per Tms e Load building per il software per pianificare le attività di allestimento ordini Wms (Warehouse Management System), al fine di gestire al meglio le risorse nei centri di distribuzione e calcolare l'ingombro volumetrico degli ordini. I dispositivi intelligenti più richiesti in ambito logistico sono i sensori per pesare la merce, monitorare lo stato dei prodotti e le prestazioni dei veicoli e i tag Rfid inseriti nei mezzi di movimentazione.

L'utilità dei Rfid è di controllare la completezza degli ordini in uscita dal magazzino, di aumentare l'effcienza delle attività di ricevimento e di spedizione e di migliorare le attività dei carrelli durante lo stoccaggio e il prelievo. Infine, i fornitori di servizi logistici mostrano sempre più interesse per i Field Force Automation, come i palmari per gestire la fatturazione e gli smartphone per aggiornare in tempo reale lo stato delle consegne, e per gli smart glass che forniscono dettagli aggiuntivi sui prodotti, utili nello smaltimento e pallettizzazione delle merci.

I sistemi di automazione

L'automazione è l'insieme dei mezzi tecnici creati per eliminare l'intervento umano diretto nello svolgimento di determinati processi, resi automatici utilizzando degli automatismi. Tali congegni sono capaci di autoregolarsi e di reagire automaticamente al presentarsi di alcune condizioni. L'utilizzo dell'automazione in ambito logistico si realizza, in particolare, impiegando robot e sistemi di automazione di controllo, per gestire i prodotti durante il trasporto e la consegna, e d'immagazzinamento degli imballaggi, soluzione economica decisiva per la competività aziendale.

Inoltre, integrando i robot nelle piattaforme di automazione si ottimizzano la tracciabilità, la pallettizzazione e il trasporto dei prodotti nei magazzini e nei centri di distribuzione. Lo sviluppo dell'e-commerce, in particolare, sta trasformando la gestione e i bisogni della logistica, grazie al notevole e rapido aumento degli ordini di beni singoli, soprattutto, di piccole dimensioni, e delle relative consegne. A tal proposito, l'utilizzo di robot è in grado di semplificare i processi di prelievo e spostamento dei prodotti, sia di carico che di scarico dei veicoli.

La visione artificiale nella logistica del futuro

Attualmente, i sistemi di visione artificiale vengono utilizzati per la gestione logistica della produzione, per automatizzare gli impianti di produzione e per le apparecchiature di controllo qualità automatici, senza contatto e ad alta velocità, al fine di ottimizzare i processi logistici e di ridurre significativamente i costi.

Inoltre, i sistemi di visibility aumentano gli standard qualitativi permettendo un controllo approfondito e ripetuto dei prodotti e dei loro componenti. Nello specifico, la visione artificiale è un complesso di processi che ricreano il mondo reale a partire da immagini bidimensionali. Le sue applicazioni più comuni nella logistica sono la lettura del codice a barre, la guida di robot, la lettura dei caratteri OCR, l'elaborazione delle immagini e il riconoscimento dei colori e delle forme.

Questi sistemi di visibility permettono anche di misurare il volume delle spedizioni, per migliorare le procedure di smistamento, stoccaggio e distribuzione. Impiegare la visione artificiale nella logistica del futuro aiuterà a superare le attuali strategie per molte attività, migliorando le tempistiche, aumentando gli utili e diminuendo i costi.

Tali sistemi di visibility utilizzati, ad esempio, nella preparazione dei colli misti, saranno in grado di posizionare la merce autonomamente. Fra le soluzioni tecnologiche più attese vi è l'integrazione fra diversi sistemi di visibility, per supportare la pianificazione, il controllo e l'efficienza dei processi aziendali e le attività di trasporto e di magazzino.

Conclusione

Le tecnologie digitali emergenti sono capaci di migliorare notevolmente la tempestività, la qualità e l'efficienza dei processi distributivi perché sono sempre più dotate d'intelligenza artificiale. Di conseguenza, nei prossimi anni, queste innovazioni tecnologiche avranno un impatto enorme sull'occupazione, creando milioni di nuove figure professionali ed eliminando quelle non più richieste dal mercato del lavoro.

A tal riguardo, la tassazione dei robot proposta da Bill Gates e il reddito di cittadinanza promesso dai politici permetteranno ai disoccupati di affrontare le trasformazioni economiche e sociali e di proiettarsi verso la nuova "economia del tempo libero". Quindi, le opportunità di lavoro si presenteranno, in particolare, nel turismo, sul Web e nella formazione.